L’Epifania, tutti i buoni propositi porta via?

“Da gennaio tutti a dieta!” è la tipica frase del mese di dicembre, peccato che a gennaio anche i più determinati non rinunciano al regalo della Befana!

Superata l’Epifania, come gestire la Calza?

1. Quale è il mio OBIETTIVO? Questa deve sempre essere la prima domanda. È mia intenzione dimagrire, mantenere il peso o aumentarlo (come nei casi di sottopeso o aumento della massa muscolare)? Ovviamente nel primo caso bisogna gestire meglio la calza dell’ amatissima befana e gestire bene i tempi come vedremo dopo.

2. LA QUALITÀ. Cioccolato al latte, zucchero del carbone, cioccolato bianco e simili rientrano nella categoria delle cosiddette “schifezze”, come le chiamavano le nostre mamme quando eravamo piccoli! Se scegliamo una calza con cioccolato di qualità potremmo divertire il nostro palato, sollevare il nostro umore e continuare a mantenerci in forma godendoci anche tutti giorni lo spuntino mattutino o pomeridiano con cioccolato fondente (oltre il 79%).

3. QUANDO DEVO CONTROLLARMI? La tentazione più forte nella maggior parte dei casi è mangiare un dolce a fine pasto, pranzo o cena. La verità è che siamo geneticamente programmati per ricercare cibi zuccherini e grassi, per questo il motto per il nostro organismo è :”c’è sempre spazio per il dolce!”.Ciò che aiuta a restare in forma è l’essere consapevoli. Se dovete/volete dimagrire e avete fatto un pasto soddisfacente, aspettate, non aprite anche la calza, gestite il momento e godetevela al momento più opportuno.

4. QUANDO POSSO “NON CONTROLLARMI”. Mangiare un dolcetto lontano da un pasto ricco di carboidrati e/o grassi potrebbe essere più gestibile, andare molto più rilassati, invece nel caso di cioccolato fondente (10-20-30g) nel pomeriggio o durante la mattinata come spuntino!

5. COSA PUÒ AIUTARMI? Attività fisica! Attività fisica prima e dolcetto poi. In questo modo ammortizziamo gli effetti che non vogliamo abbiano i dolciumi. Come avrete capito un’altra cosa che può aiutarvi è scegliere del cioccolato fondente, in tal caso può avere molto senso e addirittura essere un vantaggio, consumarlo prima dell’attività sportiva, aerobica o anaerobica che sia.

6. FREQUENZA? In ottica dimagrimento, non mi vogliate male ma è consigliabile consumare un bel dolce una volta a settimana.

Dott. Andrea Germano – Biologo Nutrizionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *