Cosa mangiare a Milano: i 5 piatti imperdibili della tradizione

Se vi trovate nella città della Madonnina, non perdete l’occasione di fare un’esperienza unica, provare i piatti della tradizione culinaria milanese, dunque prendete nota!

Il risotto allo zafferano è senza dubbio è il piatto lombardo più noto in tutta la penisola. Per prepararlo non basta però la bustina di zafferano, per rispettare la tradizione sono sempre indispensabili burro in abbondanza, soffritto con il midollo di bue e un’energica mantecatura. La leggenda narra che l’origine del risotto risalga al lontano 1500, quando la spezia veniva usata per creare i colori delle vetrate della Fabbrica del Duomo.

Il minestrone è un primo tipico della gastronomia di Milano, realizzato tipicamente con verze, zucchine, carote, sedano, cipolle, patate, fagioli, pomodoro, lardo e cotenne.

La cotoletta alla milanese è una costoletta di vitello impanata con il pane grattugiato e fritta. Ha origini molto antiche infatti citata col nome di “lompolos cum panito” nella lista di vivande offerte a pranzo da un abate ai canonici di S. Ambrogio nel 1134.

Tra i secondi tipici di Milano c’è l’ossobuco, un piatto molto amato dai milanesi. L’ossobuco è lo stinco di vitello compreso di midollo, cotto nel burro e nel brodo.

La Cassoeula infine, è il piatto invernale per eccellenza. E’ un piatto molto povero formato dagli scarti del maiale, costine sgrassate e salsiccia di maiale, cotti con verza, verdura molto comune in Lombardia.

Buongustai della tradizione, fatevi avanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *