“Corpo” di Stefano Santachiara: “Tutto nasce dalla mia passione per la figura di Lou Salomè”

Corpo. E’ questo il titolo del film indipendente, dello scrittore e giornalista d’inchiesta carpigiano Stefano Santachiara e di Francesco Guida, co-regista e responsabile del montaggio, una storia originale e intrigante, ambientata negli anni ’80 nell’incantevole Cilento.

“Tutto nasce dalla mia passione per la figura di Lou Salomè. – spiega Stefano Santachiara – Dopo alcuni anni di studi e ricerche ho scritto un libro su di lei, una commedia che la regista Sandra Moretti della compagnia Fatamorgana ha portato in scena con le sue allieve al Liceo Pico della Mirandola”. “Trascorrendo l’estate nel Cilento ho deciso di scrivere un racconto, la storia di una “Lou moderna”, l’ispirazione è venuta anche dai luoghi, incantevoli e suggestivi – continua Santachiara – Poi abbiamo formato la squadra, Francesco Guida è stato il fondamentale co-regista, già premiato vent’anni fa al Festival Internazionale del Cinema di Salerno e cameraman insieme a Lazzaro Addesso e Antonia Agresta. Infine le musiche originali di Antonio Sessa della Snapbeat”.

Corpo, commedia romantica dalle sfumature thriller è nata grazie alla collaborazione tra due gruppi, quello emiliano e quello campano: accanto a Sandra Moretti, come actor coach, si sono aggiunti Paolo Agresta di San Marco di Castellabate, Miriam Treglia, Agnese Negrelli, Luigi Pascale, attore della Compagnia teatrale Eduardo De Filippo, Lucio Russo, fotografo ferrarese che ha avuto piccoli ruoli nelle fiction Coliandro 6, Gomorra 4, Il Caso Pantani e L’alligatore, il 18enne poliglotta Gerardo Bove, il carpigiano Stefano Stradi e numerosi altri interpreti che hanno avuto ruoli importanti come i docenti e i ragazzi del Liceo Alfonso Gatto di Agropoli.

“Si è creata da subito una bellissima atmosfera e ognuno è stato fondamentale per la realizzazione del film. – Francesco Guida, co-regista e cameraman dichiara- è stata una sorta di “rinascita” perché la mia passione per questa arte nasce molti anni fa, infatti ho iniziato a dare sfogo alla mia creatività realizzando cortometraggi, poi ho continuato negli anni a seguire questa strada con le videoproduzioni.” Guida conclude:”Posso dire che la collaborazione con Stefano per me è stato un piacevole ritorno alle origini!”

Stefano Santachiara ha ora autoprodotto il romanzo Corpo, tratto dall’omonimo lavoro, di cui vi mostriamo il trailer, ricordando che il film non sarà visibile al pubblico ancora per molti mesi: parteciperà infatti come opera inedita a vari festival del cinema, mentre la docente di Italiano, Letteratura e Storia del Cinema all’Università del Connecticut, Monica Martinelli, vorrebbe proporlo ai suoi studenti il prossimo semestre come “spunto educativo per le tematiche trattate, a partire da quella del Gender”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *