Dal diario di una buongustaia… Aquadulcis

Caro diario,
come sempre i consigli degli amici valgono oro ed in questo caso la mia cara Antonella mi ha suggerito un posticino interessante dove fermarmi a cena.

Aquadulcis, una location dal fascino antico, nasce all’interno di un vecchio frantoio ad acqua, rimasto per secoli abbandonato sul bordo di un torrente. In una parola definirei questo luogo “unico” e certamente inimitabile. All’interno della struttura il moderno si fonde perfettamente con il passato, attraverso il pavimento in vetro infatti è possibile ammirare il vecchio frantoio.

Lo chef Vincenzo Cucolo racconta il territorio attraverso la sua cucina raffinata ma di sostanza, il giusto mix tra innovazione e tradizione.

Ho scelto di seguire il percorso degustazione Zenone: un viaggio emozionante di cui non rivelerò tutto.
Una delle tappe di questo viaggio è “Capasanta su vellutata di zucca, zenzero e scalogno al caffè“, la cura del dettaglio è la formula vincente di questo piatto.

Un piatto semplice come spaghetti aglio e olio, diventa sublime grazie all’arte dello chef Cucolo che propone “Spaghetti aglio, olio, ostrica e limone“.

Da buongustaia vi dirò la mia!
Un’esperienza sensoriale unica, chiudi gli occhi estasiato dal profumo, sorridi ammirando il piatto e dopo il primo assaggio sei in paradiso!

Se avete voglia di stupire e regalare una serata indimenticabile, Aquadulcis è il posto giusto!

 

Aquadulcis

Contrada Tenda, 84078 Vallo della Lucania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *